‘Sembrava un inganno’: un ospedale d’élite di New York addebita enormi tariffe per i test Covid

Visualizzazioni: 5
0 0
Tempo per leggere:10 Minuto, 0 Secondo

Il Lenox Hill Hospital di Manhattan ha pubblicizzato il suo “Covid-19 Testing” su un grande striscione blu e bianco fuori dal pronto soccorso della sua divisione del Greenwich Village. Lo striscione non diceva nulla sul costo.

Ma il costo si è rivelato la caratteristica più degna di nota del test. Lenox Hill, una delle città più antico e più conosciuto ospedali, hanno ripetutamente fatturato ai pazienti più di $ 3.000 per il test di tampone nasale di routine, circa 30 volte il costo tipico del test.

“È stato scioccante vedere un numero del genere, quando sono stato testato prima per circa $ 135”, ha detto Ana Roa, che è stato fatturato $ 3.358 per un test a Lenox Hill il mese scorso.

Il disegno di legge sul coronavirus della signora Roa è tra i 16 che il New York Times ha esaminato dal sito. Mostrano che Lenox Hill arriva ai suoi prezzi insolitamente alti addebitando una grande tariffa per il test stesso – circa sei volte la tariffa tipica – e fatturando l’incontro come una visita al pronto soccorso “moderatamente complessa”.

In un caso, quest’inverno una famiglia ha maturato $ 39.314 in spese per 12 test, tutti presi per soddisfare i requisiti per il ritorno al lavoro oa scuola. In un altro, un paziente asintomatico è entrato perché ha visto lo striscione all’esterno e voleva un test dopo il viaggio. La sua assicurazione è stata addebitata $ 2.963.

La legislazione federale dello scorso anno ha imposto il test del coronavirus essere libero per i pazienti, quindi gli individui sono generalmente protetti. Ma alla fine, i pazienti americani sopportano i costi di questi costosi test sotto forma di premi assicurativi più elevati.

Le fatture dei pazienti mostrano che almeno un altro ospedale di proprietà del gruppo genitore di Lenox Hill, Northwell Health, ha addebitato le tariffe del pronto soccorso ai pazienti in un sito di test di massa.

“Sembrava un inganno e uno sforzo per cercare di ottenere denaro a cui non hanno diritto”, ha detto Ute Tabi. Stava esaminando le richieste di assicurazione della sua famiglia e ha visto un addebito di $ 2.793 per un test sul coronavirus drive-through che suo marito ha ottenuto in un ospedale di Northwell nella periferia di New York, l’Huntington Hospital di Long Island.

Il Times ha chiesto ai lettori di farlo inviare fatture in modo da poter comprendere i costi dei test e del trattamento del coronavirus. Finora hanno partecipato più di 600 pazienti. I loro conti hanno rivelato cariche elevate e tasse illegali, così come i pazienti che affrontano sostanziale debito medico per il trattamento del coronavirus. Se hai una fattura per i test o il trattamento del coronavirus, puoi condividerla Qui.

Northwell Health, un’organizzazione senza scopo di lucro, gestisce 23 ospedali nella regione e ha ricevuto di $ 1,2 miliardi nel finanziamento dei fornitori di servizi sanitari di emergenza nella legge federale CARES dello scorso anno.

La catena è stata recentemente esaminata dopo il Times rivelato aveva citato in giudizio più di 2.500 pazienti per debito medico durante la pandemia. Da allora ha abbandonato quei casi.

Northwell, che ha difeso le sue accuse di test sul coronavirus a seconda dei casi, da allora ha rimosso i cartelli blu dalla divisione del Greenwich Village che pubblicizzavano il servizio.

I funzionari hanno detto che i pazienti testati al pronto soccorso hanno ricevuto cure più avanzate di quanto avrebbero fatto altrove. Hanno rifiutato di commentare casi specifici di pazienti, ma hanno affermato che i loro protocolli prevedono la notifica ai pazienti che il loro test verrà fornito con le tasse del pronto soccorso. Un cartello con le informazioni è attaccato a uno scudo in plexiglass al banco di registrazione.

“Non penso al pronto soccorso come a un sito di test”, ha affermato Barbara Osborn, vicepresidente per le comunicazioni di Northwell.

Ma il Lenox Hill nel Greenwich Village ha testato 15.000 pazienti per il coronavirus nel corso della pandemia. I pazienti intervistati dal Times hanno detto di essere andati lì a causa dello striscione all’esterno, non per cercare cure di emergenza. Erano asintomatici e cercavano esami precauzionali prima di viaggiare o socializzare.

La signora Roa ha individuato la tariffa del pronto soccorso in una circostanza insolita. Il suo portafoglio era stato rubato e lei stava controllando le sue bollette. Temeva che la sua identità fosse stata rubata perché non ricordava di aver visitato un pronto soccorso.

“Ho chiamato la mia assicurazione e stavo andando fuori di testa, chiedendo chi ha la mia identità, cosa porterà”, ha detto. “Dopo forse 45 minuti, sono stato trasferito a qualcuno che è stato in grado di dirmi che si trattava di un test Covid.”

Gli americani se ne sono occupati 370 milioni test durante la pandemia. Il prezzo di ciascuno – come con la maggior parte dei servizi nel sistema sanitario americano – può variare notevolmente da un ospedale o studio medico all’altro.

I siti di test statali a New York non addebitano ai pazienti né raccolgono informazioni sull’assicurazione sanitaria per i test con tampone nasale Covid. Uno studio pubblicato l’anno scorso ha scoperto che un test con tampone in un ospedale può costare da $ 20 a $ 850. Alcuni laboratori indipendenti hanno addebitato di più, fatturando $ 2.315.

Il centro di Lenox Hill Greenwich Village fattura $ 671 per il suo test sul coronavirus, sei volte quello che i principali laboratori come LabCorp e Ricerca caricare. Il resto della discrepanza di prezzo proviene dalle tariffe del pronto soccorso.

Medici e ospedali che fatturano prezzi più alti per i test possono fare affidamento su nuove protezioni federali per garantire che siano pagati. Lo scorso anno il Congresso ha approvato una legge che impone agli assicuratori di farlo coprire completamente costi dei test del coronavirus e non applicare partecipazioni ai pazienti o altri costi al servizio.

Gli assicuratori devono anche pagare i servizi necessari per ottenere il test del coronavirus, come la visita di un medico o, nel caso di Lenox Hill, una tariffa per il pronto soccorso.

“Questa è una miniera d’oro per gli ospedali perché ora possono addebitare le spese di emergenza per le persone completamente sane che vogliono solo essere testate”, ha detto Renee Hsia, professore di medicina d’urgenza presso l’Università della California, San Francisco, che ricerca la fatturazione medica . “Questo è ciò che ti aspetteresti da un approccio all’assistenza sanitaria orientato al mercato. È il comportamento che le nostre leggi hanno incentivato “.

I pronto soccorso negli Stati Uniti in genere addebitano ai pazienti qualcosa chiamato a tassa di impianto, il prezzo di varcare la soglia e cercare cure. Le tasse hanno si alzò bruscamente negli ultimi anni e può costare circa $ 200 per una semplice visita o $ 1.800 per i casi più complessi.

Ospedali come Lenox Hill spesso difendono questi costi come necessari per soddisfare le leggi federali che richiedono loro di prendersi cura di tutti i pazienti indipendentemente dalla loro capacità di pagare.

“Se qualcuno non ha un’assicurazione, forniamo comunque lo stesso livello di assistenza che forniremmo a qualcuno che ha un’assicurazione”, ha affermato Rich Miller, Chief Business Officer di Northwell.

Le tariffe del pronto soccorso sono comuni nel sistema americano ma rare nel mondo dei test sul coronavirus. Su richiesta del Times, la società di dati Castlight Health ha analizzato le richieste di indennizzo assicurativo per 1,5 milioni di test sul coronavirus.

È emerso che meno del 4% dei test sul coronavirus viene fatturato tramite i reparti di emergenza. La stragrande maggioranza di questi test è associata a affermazioni di grandi dimensioni che hanno molte accuse, suggerendo che il tampone nasale era accessorio a una visita più complessa.

Solo circa 5.000 fatture su un campione di 1,5 milioni – circa lo 0,3 percento – sono state fatturate in un modo simile alle tariffe di Lenox Hill, mostrano i dati di Castlight.

Nel sito di Lenox Hill, ha spiegato Miller, ci sono in realtà due processi separati di test del coronavirus. I pazienti che arrivano con l’ordine di un medico per un test del coronavirus vengono indirizzati a un centro di assistenza che non addebita le spese del pronto soccorso.

I pazienti che entrano senza tale prescrizione vengono inviati al pronto soccorso per una valutazione, dove dovranno sostenere le spese della struttura. Circa il 75 percento dei test sul coronavirus al Lenox Hill Greenwich Village viene indirizzato al pronto soccorso, una pratica difesa dal signor Miller.

“Chiunque fosse stato fatturato per una visita al pronto soccorso sarebbe stato valutato di conseguenza per vedere se altre cose erano sbagliate con loro”, ha detto Miller. “Riteniamo di rivelare adeguatamente che si tratta di una visita al pronto soccorso e che verrà fatturata come pronto soccorso”

Fondata nel 1857, Lenox Hill ha servito a lungo una clientela facoltosa nella sua divisione principale nell’Upper East Side di Manhattan. È dove Beyoncé ha partorito nel 2012, ed è oggetto di un omonimo Serie di documentari Netflix che mostra il funzionamento interno dell’ospedale.

Nel 2010, nello Stato di New York premiato Lenox Hill i diritti per rilevare l’edificio del Greenwich Village lasciato vuoto dalla chiusura del Ospedale di San Vincenzo. Lo ha sostituito con un pronto soccorso autoportante.

Sarebbe rimasto aperto 24 ore su 24 e avrebbe fornito assistenza ai pazienti indipendentemente dalla loro capacità di pagare. Ma a differenza dei tradizionali pronto soccorso, non è fisicamente collegato a un ospedale più grande.

Negli ultimi anni si sono moltiplicati i pronto soccorso indipendenti, in tutto il paese e in tutta New York City. Montefiore, Northwell e NYU-Langone le hanno aperte tutte nell’ultimo decennio.

I sostenitori li hanno elogiati per aver ampliato l’accesso alle cure intensive senza costruire un intero ospedale, un potenziale vantaggio per le aree urbane e rurali poco servite.

Ma hanno anche affrontato critiche per il prezzo della cura, soprattutto per le visite semplici. Un’analisi condotta dall’assicuratore sanitario UnitedHealthcare ha rilevato che il costo medio per una visita correlata a una condizione comune come febbre o tosse era 19 volte superiore nei pronto soccorso indipendenti che nei centri di cure urgenti.

“I reparti di emergenza indipendenti rappresentano contemporaneamente il lato migliore e innovativo dell’assistenza sanitaria americana e il puro motivo del profitto”, ha affermato il dottor Jeremiah Schuur, presidente del dipartimento di medicina d’urgenza della Alpert Medical School della Brown University.

I prezzi al pronto soccorso indipendente di Lenox Hill hanno attirato l’attenzione dei funzionari del governo locale poco dopo l’apertura. Community Board 2 di New York City, che ha giurisdizione sul Greenwich Village, ha tenuto una riunione nel 2016 per discutere diversi casi. Un paziente è stato accusato di $ 1.000 per avere una puntura d’ape e un altro ha dovuto pagare $ 3.000 per una distorsione alla caviglia.

Sarah Nathan non era alla ricerca di cure di emergenza quando è stata testata al Lenox Hill Greenwich Village. Aveva solo bisogno di un test per tornare al suo lavoro come insegnante di scuola materna.

Il conto per la sua visita è stato di $ 3.194, che la sua assicurazione ha negoziato fino a $ 2.084. Ricorda di aver chiesto a un rappresentante della reception se le sarebbe stata fatturata una visita al pronto soccorso. Ha detto che le era stato detto che non lo sarebbe stato.

La signora Nathan è preoccupata per l’impatto che queste commissioni elevate potrebbero avere sui suoi premi.

“La mia assicurazione è già così costosa, e mi fa infuriare il fatto che stiano aumentando il costo di quella per i newyorkesi”, ha detto.

I test per il coronavirus erano scarsi all’inizio della pandemia, ma da allora sono diventati abbondanti, sollevando dubbi sul motivo per cui Lenox Hill ha pubblicizzato i test su questo sito.

Northwell possiede un centro di cure urgenti che è a 15 minuti a piedi dal pronto soccorso di Lenox Hill. Il costo del centro di assistenza urgente per un test con tampone nasale Covid e una visita medica di solito ammonta a $ 350, quasi il 90% in meno.

#Sembrava #inganno #ospedale #délite #York #addebita #enormi #tariffe #test #Covid

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *