Strumenti per aiutare gli adolescenti a parlare di aggressioni sessuali e molestie

Visualizzazioni: 9
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 52 Secondo

Esistono diversi modi per essere un amico o un alleato di supporto per qualcuno che ha subito molestie o aggressioni sessuali. Includono la sensibilizzazione, parlare quando vedi o senti comportamenti sospetti, rischiosi o pericolosi e essere compassionevole nei confronti dei sopravvissuti.

Ramis Banuri, 19 anni, di Salt Lake City, Utah, ha detto che parla ogni volta che può e cerca di convincere gli altri a fare lo stesso. “Le persone non vogliono necessariamente intervenire perché c’è questa nozione che non sono affari tuoi e non vogliono mettersi in imbarazzo se interpretano male una situazione, ha detto. “Dico loro ‘preferiresti essere in imbarazzo per un momento per una piccola situazione che nessuno ricorderà davvero, o scusarti perché avevi ragione e avresti potuto impedire a qualcuno di farsi male?'”

L’intervento degli astanti è una strategia per prevenire il verificarsi o la continuazione di molestie e aggressioni. L’obiettivo è interrompere quello che sembra un momento carico prima che le cose possano degenerare. Ogni situazione è diversa e non esiste un unico modo per intervenire, ma ecco alcune linee guida del Programma Green Dot, un sistema di formazione all’intervento da parte degli astanti ampiamente utilizzato, che incoraggia le persone ad agire utilizzando ciò che viene chiamato le Tre D.

Diretto l’intervento è semplice. Se qualcuno usa un linguaggio sessista o mette qualcuno a disagio con commenti o battute a sfondo sessuale, potresti dire: “Ehi, questo mette le persone a disagio – questa è molestia. Fermare.” Oppure “Hai bevuto troppo. Non sei in grado nemmeno di pensare di fare sesso, portiamoci a casa “.

Puoi anche interrompere una dinamica rischiosa con un file distrazione. Se qualcuno mette un’altra persona a disagio con la sua attenzione, potresti dire: “Ehi, i ragazzi ti stanno cercando di sotto. Andiamo a vedere cosa succede. “

In altre situazioni, potresti delegare a qualcun altro che ha più formazione, autorità o influenza sociale e può essere più efficace nell’intervenire.

Se vedi qualcuno che non conosci bene agire in modo inappropriato, dillo alle persone con cui sono venuti e incoraggiali a intervenire. Se assisti a un litigio di coppia e sembra che stia diventando fisico, trova un adulto di fiducia o una figura autoritaria o chiama la polizia.

#Strumenti #aiutare #gli #adolescenti #parlare #aggressioni #sessuali #molestie

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *