Un nuovo studio suggerisce un motivo per cui J. & J. e i vaccini AstraZeneca possono causare coaguli di sangue in rari casi.

Visualizzazioni: 9
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 18 Secondo

In qualità di gruppo di esperti che consigliano i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie discute una manciata di rari coaguli di sangue che i funzionari sanitari hanno indagato sui destinatari del vaccino contro il coronavirus Johnson & Johnson, si profila un mistero centrale: come potrebbe un vaccino che è stato somministrato quasi otto milioni di persone causano l’effetto collaterale solo in alcuni di loro?

Non c’è ancora una risposta chiara, ma Dr. Andreas Greinacher, un ricercatore dell’Università di Medicina di Greifswald in Germania sta conducendo uno sforzo per scoprirlo. In una conferenza stampa martedì, ha detto di aver raggiunto un accordo con Johnson & Johnson per ispezionare i componenti del vaccino per vedere se può interrompere il normale processo di coagulazione del sangue in determinate rare condizioni.

“Abbiamo appena deciso che ci piacerebbe lavorare insieme”, ha detto.

È possibile, ha detto il dottor Greinacher, che il vaccino Johnson & Johnson possa causare rari effetti collaterali con lo stesso processo che sospetta è responsabile di effetti collaterali simili dal vaccino AstraZeneca. L’ingrediente principale di entrambi i vaccini sono virus innocui noti come adenovirus, che scivolano nelle cellule umane e forniscono un gene del coronavirus che in seguito attiverà una risposta immunitaria.

Martedì, il dottor Greinacher ei suoi colleghi hanno rilasciato un file rapporto su come i vaccini AstraZeneca possono innescare l’effetto indesiderato. Lo studio non è stato ancora pubblicato su una rivista scientifica.

Gli scienziati hanno scoperto che i componenti del vaccino AstraZeneca possono attaccarsi a una proteina che le piastrine rilasciano durante la formazione di coaguli di sangue. Questi ammassi di molecole potrebbero essere visti dal corpo come invasori estranei, hanno ipotizzato gli scienziati, innescando una cascata di reazioni che inducono le piastrine a trasformarsi in pericolosi coaguli.

Il dottor Paul A. Offit, un esperto di vaccini al Children’s Hospital di Filadelfia che non è stato coinvolto nello studio, ha trovato lo studio del dottor Greinacher intrigante ma lontano dall’ultima parola. “Butta fuori un sacco di possibilità”, ha detto.

Il dottor Offit ha detto che non era chiaro quale dei tanti fattori studiati dai ricercatori potrebbe spiegare i rari coaguli di sangue nelle persone vaccinate con le dosi di AstraZeneca. “È come sorseggiare una manichetta antincendio”, ha detto.

In una conferenza stampa martedì, il dottor Greinacher ha affermato che la ricerca potrebbe indicare modi, nel vaccino AstraZeneca, di ridurre il rischio di coaguli o di trattare gli effetti collaterali. Ma ha sottolineato che il piccolo rischio di questi effetti collaterali è stato fortemente controbilanciato dalla protezione che i vaccini come AstraZeneca forniscono contro il Covid-19.

“Non essere vaccinati è molto più pericoloso che essere vaccinati e a rischio di questa reazione avversa al farmaco”, ha detto.

#nuovo #studio #suggerisce #motivo #cui #vaccini #AstraZeneca #possono #causare #coaguli #sangue #rari #casi

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *