Un “punto di svolta” per i pazienti con cancro esofageo

Visualizzazioni: 10
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 48 Secondo

La chemioterapia ha effetti collaterali difficili e la radiazione provoca una sensazione di bruciore che rende difficile la deglutizione. “Il cibo non andrà giù”, ha detto la signora Mordecai. “Ti senti solo marcio.”

Il passo successivo è un intervento chirurgico importante. Un medico estrae la maggior parte dell’esofago del paziente, il tratto che porta dalla bocca allo stomaco, quindi afferra lo stomaco e lo solleva, attaccandolo a un moncone di esofago lasciato dietro.

Il risultato è uno stomaco che è verticale, non orizzontale e privo del muscolo sfintere che normalmente impedisce la fuoriuscita di acido gastrico. Per il resto della loro vita, i pazienti non possono mai stare sdraiati – se lo fanno, il contenuto del loro stomaco, compreso l’acido, si riversa nelle loro gole. Possono soffocare, tossire e aspirare.

Il recupero è difficile e la morbilità e la mortalità sono elevate. Ma la maggior parte dei pazienti esegue l’operazione una volta valutate le opzioni. Rifiutare il trattamento significa arrendersi e lasciare che il cancro chiuda l’esofago fino al punto in cui alcuni non riescono nemmeno a ingoiare la propria saliva, ha detto il dottor Paul Helft, professore di chirurgia ed etico presso l’Indiana University School of Medicine.

Il trattamento è così lungo e straziante che il Dr. Helft lo usa spesso per insegnare agli studenti di medicina e ad altri tirocinanti il ​​consenso informato – su come i pazienti devono essere pienamente informati prima di iniziare un determinato trattamento. I pazienti con cancro esofageo, in particolare, devono essere informati che è probabile che abbiano una recidiva entro il primo anno.

La signora Mordecai ha detto che suo marito ha subito un intervento chirurgico alla fine di settembre 2008. Entro il 6 dicembre, aveva metastasi non trattabili nel fegato. Ora, ha detto, i pazienti possono avere un barlume di speranza.

Il dottor Ilson, che ha trascorso la sua carriera cercando di sviluppare terapie per aiutare i pazienti con cancro esofageo, ha detto che non si aspettava che questo trattamento avesse successo: “Diventiamo tutti nichilisti di fronte ad anni di studi negativi”.

“Questo è davvero un documento fondamentale”, ha aggiunto, e il farmaco “diventerà un nuovo standard di cura”.

#punto #svolta #pazienti #con #cancro #esofageo

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *