Un uomo britannico ha fatto il bilancio della sua vita dopo un attacco di cuore. La sua Epifania ha risuonato in grande stile.

Visualizzazioni: 7
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 45 Secondo

Mentre sedeva al suo computer una domenica pomeriggio di recente a prepararsi per la settimana lavorativa che lo attendeva, Jonathan Frostick, un program manager presso una banca di investimenti a Londra, ha detto che non riusciva a respirare. Il suo petto si irrigidì e le sue orecchie iniziarono a scoppiare. Stava avendo un attacco di cuore.

I suoi primi pensieri erano su come questo avrebbe interrotto la sua vita lavorativa.

“Avevo bisogno di incontrare il mio manager domani”, ha scritto il signor Frostick, che lavora per HSBC, in a posta su LinkedIn. “Non è conveniente.”

Più tardi, durante la convalescenza in un letto d’ospedale, il signor Frostick iniziò a esaminare la sua vita, scrisse. Sotto una foto di se stesso nel suo letto d’ospedale, ha pubblicato nuovi voti per la sua vita in futuro:

“Non passo più tutto il giorno su Zoom.”

“Sto ristrutturando il mio approccio al lavoro.”

Non avrebbe più sopportato i drammi sul posto di lavoro. “La vita è troppo breve”, ha scritto.

Infine: “Voglio passare più tempo con la mia famiglia”.

Da quando ha descritto la sua epifania una settimana fa, il suo post è stato apprezzato più di 200.000 volte. Ha ricevuto più di 10.000 commenti dai lettori che descrivono come i loro stessi incontri con la morte li abbiano portati a fare un passo indietro dal lavoro e fare il punto sul modo in cui avevano vissuto le loro vite.

Il post ha risuonato in un momento in cui le persone stanche di tutto il mondo stanno vivendo noia, paura e più stress da lavoro durante la pandemia di coronavirus.

Anche quelli che hanno avuto la fortuna di mantenere il lavoro hanno messo in dubbio il loro scopo nella vita come loro dedica molte ore alle chiamate Zoom e rispondi alle e-mail fino a notte fonda.

Allo stesso tempo, i dipendenti che sono riusciti a trovare un migliore equilibrio tra il loro lavoro e le loro vite personali durante la pandemia ora fanno i conti con un ritorno in ufficio, inducendoli a rivalutare quanto tempo vogliono dedicare al lavoro.

“Conosco innumerevoli persone negli ultimi anni che hanno sofferto di malattie potenzialmente letali semplicemente perché non ci sono tempi di inattività – sempre disponibili”, ha scritto un consulente di gestione di Alberta, Canada, in risposta al messaggio di Frostick. “È assolutamente dannoso per la nostra salute, ma siamo costruiti sull’esistenza che dobbiamo sempre continuare a spingere.”

Un’altra persona ha descritto come era diventata così esausta al lavoro da essere stata ricoverata in un ospedale psichiatrico.

“Mi riferisco, fratello”, ha scritto un imprenditore autodefinito dalla Nigeria che ha detto di aver venduto le sue molteplici auto e case per condurre una vita più felice e più “spartana”. “Fratello, benvenuto nella vita reale. Ora vivrai davvero, veramente. “

Altri gli hanno offerto consigli su come perdere peso – il signor Frostick ha anche promesso di perdere 15 chilogrammi – o gli hanno chiesto di apparire nei loro podcast in modo che potesse condividere la sua storia con i loro ascoltatori.

Il signor Frostick non ha risposto immediatamente a un messaggio di commento.

In un file intervista a Bloomberg News, Il signor Frostick, padre di tre bambini piccoli, ha detto che durante la pandemia lui ei suoi colleghi avevano trascorso “una quantità di tempo sproporzionata sulle chiamate Zoom”.

Prima dell’attacco di cuore, il signor Frostick aveva lavorato 12 ore al giorno, ha detto, mancando i suoi colleghi e soffrendo per l’isolamento del lavoro da casa.

“Non siamo in grado di avere quelle altre conversazioni dal lato di una scrivania o dalla macchina del caffè, o fare una passeggiata e andare a fare quella chiacchierata”, ha detto Frostick a Bloomberg. “Questo è stato abbastanza profondo, non solo nel mio lavoro, ma in tutto il settore dei servizi professionali”.

HSBC non ha risposto immediatamente a un messaggio per un commento.

Mercoledì, il signor Frostick ha ringraziato le migliaia di persone che gli avevano scritto e hanno scritto che ora era in grado di muoversi per casa sua per due o tre ore alla volta.

Più tardi, ha scritto un altro post che indicava che era passato dalla ricerca dell’anima al tentativo di rispondere a profonde domande filosofiche.

“Chi sono? È come un indovinello che la mia mente non può risolvere “, ha scritto. “Non ho più idea di chi sono. Ci vorrà del tempo … Puoi rispondere a chi sei? “

#uomo #britannico #fatto #bilancio #della #sua #vita #dopo #attacco #cuore #sua #Epifania #risuonato #grande #stile

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *